Chirurgia maxillo-facciale ricostruttiva/rigenerativa: prelievo di osso autologo da tuber maxillae

E' la sede di prelievo osseo intra-orale meno complessa da un punto di vista chirurgico, adatta soprattutto per prelievi di osso midollare, ricco di cellule, ma di scarsa consistenza. Spesso il prelievo si accompagna all'estrazione di un dente del giudizio incluso o semi-ritenuto, sfruttando la stessa sessione di intervento. Necessaria la conoscenza della anatomia topografica della zona d'intervento al fine di evitare l'invasione con strumenti chirurgici di seno mascellare, fossa pterigo-palatina e fossa infra-temporale (regioni anatomiche delicate per la presenza di grossi vasi arteriosi la cui lesione č fonte di emorragie). Intervento semplice eseguibile in anestesia locale (meglio se al microscopio!)