Complicanze implantari

Un impianto dentale ben eseguito e soprattutto oggetto di una manutenzione sia domiciliare che professionale accurata, è in grado di “sopravvivere” al paziente stesso. Le casistiche riguardanti studi retrospettivi a 35 anni di Albrektson et al. Sono un riferimento importante, così come l'esperienza di molti addetti ai lavori, come il sottoscritto, che dal punto di vista dell'esperienza hanno superato la “boa” dei 20 anni. Non hanno senso, a mio avviso, campagne di marketing che hanno come oggetto la fornitura di impianti dentali corredati di “garanzia” di 5 o n-anni. L'unica cosa ragionevole è fornire al paziente le informazioni necessarie alla prevenzione delle complicanze.