Complicanze implantari: frattura dell'impianto

E' una complicanza grave che comporta l'inevitabile estrazione dell'impianto o di ciò che rimane. La diagnosi spesso è impossibile senza l'ausilio di strumenti ottici ingrandenti (microscopio). La sostituzione dipende dalla disponibilità di tessuto osseo. Le cause principali sono:

  • difetti di fabbricazione dell'impianto dentale

  • eccessivo torque d'inserimento (alcuni impianti non possono essere inseriti nell'osso in sicurezza con torque maggiore di 30 N)

  • discrepanza diametro dell'impianto-dimensione della corona clinica del dente da sostituire (molare sostenuto da un impianto di 4 mm di diametro)

  • rapporto corona-impianto maggiore di 1: es. impianto di 7 mm di lunghezza che sostiene un dente di 12 mm di altezza (evenienza frequente nei casi in cui si è verificata una diminuzione in senso verticale dell'osso alveolare)