Odontoiatria conservativa al microscopio: splintaggio

Lo splintaggio è l'unione meccanica di più denti, soprattutto dei settori anteriori o superiori, per mezzo di fili metallici, fili o benderelle in materiale sintetico o semplicemente attraverso l'interposizione di materiale da otturazione “incollato” tra due denti vicini. É una pratica operativa molto usata dal dentista soprattutto come mezzo di stabilizzazione post trattamento ortodontico: evita ai denti allineati di recidivare nella posizione originaria. Spesso è un trattamento temporaneo, in attesa di protesizzazione definitiva. L'esecuzione al microscopio consente, soprattutto nel caso di splintaggio intra-coronale (all'interno della corona dentale), di preservare la vitalità pulpare : non invasività e precisione