Implantologia al microscopio: impianti a carico immediato intra ricostruzione ossea

L'ultimo stadio dell'evoluzione della tecnica chirurgica implantare è rappresentato dall'esecuzione contemporanea di estrazione-impianto-ricostruzione ossea-innesto di connettivo-protesi provvisoria. In alcuni selezionati pazienti è possibile ottenere dei risultati eccellenti: la possibilità di “guidare” grazie ai denti provvisori contemporaneamente i processi riparativi-rigenerativi di tessuti molli e duri peri-implantari, consente di minimizzare lo stravolgimento delle architetture tissutali originarie. Il risultato di guarigione in alcuni casi è sorprendente, ed in gran parte derivante dall'accurata selezione del paziente, che deve essere in in possesso di un elevato “potenziale rigenerativo”. Presupposto fondamentale è la precisione di esecuzione (microscopio) di tutte le “operatività chirurgiche” coinvolte: estrazione, impianto, innesto osseo, innesto di connettivo.