Protesi dentale al microscopio: cementazione adesiva

E' la cementazione che abbina l'effetto “sigillante” dello spazio disponibile tra manufatto protesico e moncone dentale, all'interazione chimica tra i vari componenti l'interfaccia, analogamente a quanto avviene in odontoiatria conservativa, con i materiali compositi. E' prevista la mordenzatura dei tessuti dentali residui del moncone protesico con acido orto-fosforico al 35% (indicata soprattutto per i monconi devitali), e della superficie interna del manufatto(ceramica presso-fusa) con acido fluoridrico al 12%. Il manufatto viene poi silanizzato (vedi sopra) al fine di attivare l'interazione chimica tra il cemento (resina composita) e la superficie del moncone (dente). La preparazione deve essere accurata (evitare di mordenzare i denti vicini) ed il controllo dell'interfaccia di adesione a livello della chiusura marginale deve essere eseguito al microscopio