Protesi dentale al microscopio: impronta in composite (gesso+polietere)

E' l'impronta pių difficile da realizzare. Necessita di una preparazione accurata:

  • porta-impronte individuale doppio, costruito in laboratorio secondo precise indicazioni del clinico

  • dimestichezza nell'uso dei materiali da impronta (gesso e polietere)

  • team affiatato (l'improvvisazione comporta enormi perdite di tempo a causa dei rifacimenti, e disconfort per il paziente!)

  • organizzazione e pianificazione

  • addestramento del paziente: la fattiva collaborazione č indispensabile, tanto che in alcuni casi si rende necessaria la sedazione farmacologica.